FICO PERMALOSO

fico_perrmaloso_


Le pianta madre  è stata ritrovata nel  comune di Città di Castello (PG), ma la varietà era diffusa un tempo anche tra Toscana e Marche . L'albero è di vigoria media, con chioma aperta. Molto rustico, viene riprodotto tradizionalmente da pollone. Le foglie sono per lo più quadrilobate. Produce due fioriture. I fioroni, non abbondanti,  maturano inizio luglio, e sono assai simili ai forniti che maturano a metà settembre. I frutti hanno forma piriforme a volte globosa, l’ostiolo è aperto, la buccia è molto fine e verde chiaro con sfumature  rosso lieve. La polpa è rosa chiaro molto dolce e delicata, con acheni molto piccoli.  I fioroni maturano all’inizio di luglio, i forniti a metà settembre.

Il curioso nome si deve al fatto che la  buccia è molto fine e il frutto è molto delicato alla manipolazione. Quindi non vuole essere troppo toccato. Inoltre si arrossa lievemente al lato.  Per questo è molto adatto al consumo fresco anche perché ha un gusto straordinariamente dolce.

Su questo Portale si utilizzano cookie tecnici per migliorare l'esperienza di navigazione e sono presenti servizi di terze parti (attinenti alle pagine "social" di Facebook, Twitter e Google) che potrebbero utilizzare cookie di profilazione. Se procedi nell'utilizzo del Portale in qualunque maniera (click, scorrimento, pressione del link "chiudi", ecc.), accetti esplicitamente l'utilizzo dei cookie presenti.