FICO VERDINO

verdino

La pianta madre è stata ritrovata nel comune di Città di Castello (PG), ma questa varietà era diffusa in tutto il centro Italia, soprattutto tra Toscana e Umbria.  Tuttora è presente in piante singole. Non se ne conosce l’origine. L’albero è mediamente vigoroso e a portamento irregolare. Coltivato quasi sempre a ceppaia,  viene per lo più riprodotto da pollone. Fa una sola fioritura. Il fornito di settembre è medio, di forma rotondeggiante, con il collo corto, non molto allungato. La buccia è di colore verde brillante, con poche scanalature.  La polpa è chiara, rosa giallastro, con pochi acheni piccoli.  I forniti maturano dalla metà di settembre fino all’inizio di ottobre.

Questa varietà è sicuramente tra le più dolci e per questo può essere adatta alla seccatura, alla composta, e alla marmellata. Se si seccano possono essere aromatizzati secondo la ricetta di Galeno, con timo, pepe e santoreggia.

Su questo Portale si utilizzano cookie tecnici per migliorare l'esperienza di navigazione e sono presenti servizi di terze parti (attinenti alle pagine "social" di Facebook, Twitter e Google) che potrebbero utilizzare cookie di profilazione. Se procedi nell'utilizzo del Portale in qualunque maniera (click, scorrimento, pressione del link "chiudi", ecc.), accetti esplicitamente l'utilizzo dei cookie presenti.