PERA BRIACA ESTIVA

 

pera_BRIACA_

PERA_briaca2

Le piante madri sono state rinvenute  a Pieve S.Stefano (AR) e Verghereto (FO). Non se ne conosce l’origine, ma veniva coltivata nelle zone di alta collina di queste zone, in piante singole. Nella zona di diffusione ne sono rimasti pochissimi esemplari.  L’albero è mediamente vigoroso, rustico, a portamento assurgente e mediamente produttivo. La tipica colorazione rossastra del frutto è diffusa anche sui rami di un anno e sulle foglie giovani.

Il frutto è medio piccolo (gr. 110-130), di forma ovoidale molto corta, a peduncolo corto e grosso.  La cavità calicina è piccola e poco profonda. La buccia è mediamente spessa,  di colore verde omogeneo, con piccole lenticelle rugginose.

La polpa ha un caratteristico colore rosa e la sede dei semi è di colore rosso intenso;  succosa e molto zuccherina, è di ottimo sapore. Viene raccolta nella seconda metà di agosto, è da consumo immediato, essendo  poco resistente ai trasporti e alle manipolazioni. Dalla sua particolare colorazione viene anche il nome Cocomerina

 

Su questo Portale si utilizzano cookie tecnici per migliorare l'esperienza di navigazione e sono presenti servizi di terze parti (attinenti alle pagine "social" di Facebook, Twitter e Google) che potrebbero utilizzare cookie di profilazione. Se procedi nell'utilizzo del Portale in qualunque maniera (click, scorrimento, pressione del link "chiudi", ecc.), accetti esplicitamente l'utilizzo dei cookie presenti.