CILIEGIA BIANCA o LIMONA

ciliegia_bianca

 

 

Ritrovata nella zona di Gubbio (PG), in piante singole,  era diffusa anche sul versante marchigiano. Non se ne conosce l’origine. Alcune testimonianze di agricoltori la ricordano anche in altre zone tra Toscana e Umbria. L’albero è vigoroso, di forma irregolare e a portamento espanso; fiorisce tardivamente, nella seconda decade di aprile. Il frutto è di  medie dimensioni, ha forma sferoidale, leggermente allungata, con apice piatto. Il peduncolo è lungo inserito in una cavità poco profonda. Il colore della buccia è bianco tendente al giallo, così anche il colore della polpa, che è piuttosto consistente  e aderente al nocciolo. Di buon sapore dolce. Si raccoglie tardivamente, a fine giugno, ma la maturazione è un po’ scalare. E’ alquanto serbevole e resistente al trasporto. Questa ciliegia è molto adatta alla conservazione sotto alcool, e ottima anche cotta nel  vino.

Su questo Portale si utilizzano cookie tecnici per migliorare l'esperienza di navigazione e sono presenti servizi di terze parti (attinenti alle pagine "social" di Facebook, Twitter e Google) che potrebbero utilizzare cookie di profilazione. Se procedi nell'utilizzo del Portale in qualunque maniera (click, scorrimento, pressione del link "chiudi", ecc.), accetti esplicitamente l'utilizzo dei cookie presenti.